17 Giugno 2022

Ottavo episodio di Everything Is Emo

Leggi la traduzione dell'ottavo episodio "Video Star" di Everything is Emo, podcast di Hayley Williams.

Oggi è uscito l’ottavo episodio di Everything is Emo, il podcast di Hayley Williams per BBC Sounds. L’episodio si intitola “Video Star”. 

Oggi parliamo dei video musicali, e non so come non potrei iniziare con questa. I capelli, il makeup: Davey. Questa era Miss Murder degli AFI. Questo album è il loro settimo album in studio, December Underground. Ero così felice quando è uscito, ma ero una fan pure prima, soprattutto con Sign the Sorrow, che ho amato moltissimo. Ma quando December Underground è uscito, ha cambiato tutto per molte band e per la scena in generale. Davey è sempre stato eccentrico, cool e elegante, ma questo tipo ha messo l’intera band sopra le righe e gli ha dato davvero tanto. E penso che abbia preso il goth punk e l’emo hardcore e li ha fatti incontrare”. 

“Oggi parliamo di video musicali. Come non suonare questa canzone di Avril? Tutto ciò a cui penso quando sento questa canzone è solo l’ultima scena in cui lei cammina verso la telecamera e ci passa accanto. Era semplicemente iconica, lo è ancora. Questa era Avril Lavigne, con I’m With You. So che ha un migliaio di altri video e grandi successi, ma quando penso a questa era della musica, quando l’emo e il pop punk stavano entrando nel mainstream e si stavano facendo vedere in tutto TRL e MTV nei primi anni 2000, penso a Avril. Dico sempre che se non fosse stato per la carriera di Avril Lavigne, dubito fortemente che le etichette avrebbero dato una possibilità ai Paramore. Avril ha davvero aperto la strada alle giovani donne interessate a qualcosa di più della semplice musica Bubblegum pop. E nonostante tutto, è ancora una pop star. Scrive ancora canzoni pop. Ma penso che la chiave qui fosse che stava scrivendo la sua musica con persone che rispettava e facendo musica che ovviamente stava vincendo. Stava dicendo qualcosa e le persone si stavano connettendo con le parole, specialmente i giovani. Questo primo album, Let Go, è stato grandioso, e mi è piaciuto imparare a suonare alcune di queste canzoni con la chitarra acustica e far finta che un giorno io e la mia band ce la faremo. E amavo tutto di lei. Adoravo la sua scelta di indossare canotte, i suoi pantaloni bondage, le catene, le cinture borchiate. Era un’icona della moda“. 

“L’album in shuffle di questa settimana è l’album che più attendo dalla scorsa estate. Ero pronta ed è uscito solo ora. Hallelujah. Questi sono i Wet Leg. Come non potrei? Mettiamo in shuffle questo album perché non c’è una sola brutta canzone nell’intero album e abbiamo bisogno di quel tipo di energia nelle nostre vite. Questa band sarebbe stata grandissima in qualsiasi momento in cui fossero mai esistiti, e penso che stiano ricevendo il riconoscimento che le spetta in questo momento. Questo album sarà un classico nel futuro. Questa band sarà qui per molto tempo. Mettiamo in shuffle Wet Leg, il loro album omonimo. Ok, ecco Wet Dream, una delle mie preferite dell’album. 

“Se non hai visto nessun video musicale dei Wet Leg, buttaci un’occhiata. Guarda anche le loro esibizioni dal vivo, hanno una paio di esibizioni a tarda notte su YouTube. Non le conosco dal vivo, ma penso che la loro intera presentazione e l’interpretazione dei personaggi che interpretano sia molto genuina e vuoi solo essere loro amico. Vengono dall’Isola di Wight e sono proprio come se saltellassero per questa piccola isola, realizzando musica e video fantastici, e ogni volta che guardi un loro video ti sembra di guardare amici che scherzano tra di loro. Questo ti fa venire voglia di entrare nel loro mondo. Questo per me è come si tratta un video musicale: puoi vedere le personalità di queste persone che ami, e hai anche la sensazione di conoscerle o oppure percepisci che c’è un lato di loro che non conosco ed è semplicemente eccitante e intrigante”. 

“Un’altra band con un carico di video musicali iconici che hanno praticamente preso il sopravvento sul mainstream e in qualche modo hanno ridefinito ciò che la gente considerava pop punk: i Good Charlotte. E non suonerò Lifestyles of the Rich & Famous o The Anthem perché sento che quelle sono canzoni che abbiamo ascoltato in ogni serata emo nel mondo. Voglio parlarvi di Girls And Boys. Penso che sia una canzone così bella. La passavano su MTV e pensavo che questa canzone fosse così fantastica perché porta dentro elementi anni ottanta. Devi guardarti il video musicale”. 

“Questa era una band nuova per me che ho scoperto solo di recente. Penso che anche il nostro produttore, Carlos De La Garza, me ne abbia parlato, e sono davvero entusiasta di aggiungerli a questa playlist perché penso che il video di quella canzone sia fantastico. Adoro qualsiasi video che inizi con il soggetto che fissa direttamente nella telecamera per un tempo imbarazzante. Essendo qualcuno che gira molti video musicali, non è una cosa facile da fare, soprattutto se stai anche cercando di esprimere emozioni mentre lo fai. Guarda per esempio Sinéad O’Connor. Ma questo video musicale è così divertente e ha ancora questa intensità, e la musica che sta suonando e i testi che sta cantando mi sembrano così nostalgici. È anche chiaramente un video fai-da-te nel migliore dei sensi. E questo è un aspetto di questo genere che non voglio dimenticare in quanto stiamo parlando dei più grandi e mainstream artisti di MTV. Penso che, come alcuni dei video più belli del mondo delle band, siano video musicali che sono stati girati nel cortile o hanno una specie di storia interessante. E in effetti, c’è un’altra canzone più avanti in questo episodio che ha una fantastica storia di video musicali che non vedo l’ora di condividere”. 

“Non ricordo esattamente come ho scoperto i Thursday. Ricordo solo che mi stavo esercitando con la band nel seminterrato dei genitori di Taylor. È lì che abbiamo formato la band per la prima volta e stavamo imparando a scrivere canzoni. Stavamo creando musica in drop d, in cui la sesta corda è intonata in re invece che in mi, e i Thursday avevano tutte queste canzoni che potevamo suonare facilmente. Ci ha insegnato molto sulla struttura degli accordi. Ci hanno insegnato molto sulle dinamiche e su come volevamo modellare la nostra musica, band come i Thursday. Ed è anche divertente, perché alla fine abbiamo suonato in molti spettacoli con loro, come nel Warped Tour e eventi del genere. E ho anche detto a Geoff, al cantante, ‘Yo, tutto questo è strano. Ho un poster gigante di te nella mia stanza. È enorme’. E quando dico che è enorme, intendo dire che occupava un intero muro e io e mia madre vivevamo in un appartamento. Quindi puoi immaginare che i miei muri non fossero enormi, ma un intero muro era la faccia di Geoff Rickly. C’è stata la chiusura del cerchio per me che abbiamo avuto modo di suonare con loro. Hanno così tanti grandi dischi. Se non hai ascoltato i Thursday, ti suggerisco di iniziare con Full Collapse”. 

“Rimettiamo in shuffle I Wet Leg. Too Late Now è stata la mia canzone preferita che hanno suonato al loro concerto a Los Angeles di recente. Questa band è così divertente live, devi proprio vederli”. 

“Non puoi fare un episodio sui video musicali senza menzionare i Weezer perché i Weezer sono i re di video musicali incredibili. Penso che rappresentino davvero quanto un video possa essere potente per la carriera di un uomo e in una canzone. Il potere che quella rappresentazione visiva ha quando lo abbini all’arte e a una grande canzone. Ovviamente hanno canzoni come Buddy Holly e Hash Pipe, e quei video sono fantastici. Avevano uno spirito così unico che appartiene solo ai Weezer. Ero una grande fan, ricordo che stavo seduta nella mia stanza per ore cercando di imparare a suonare Sedan. È stata la mia prima esperienza in cui cercavo di imparare a suonare un accordo barré. Le mie mani erano inesperte e pulire e mi stavano uccidendo. Penso che i Weezer fossero una band importante per molti musicisti che abbracciavano più generi: se ti piaceva la musica più pesante o se ti piaceva Jack Johnson, i Weezer avevano una sorta di angolazione per tutte queste cose. Ma una delle mie prime esperienze con i Weezer è stato in realtà questo CD compilation che Zac mi ha fatto e ha portato a scuola, e aveva una cover di Velouria dei Pixies e l’ho adorata così tanto. Il motivo per cui ho incluso questa nella playlist rispetto a Buddy Holly o Hash Pipe è perché la canzone originale dei Pixies non ha mai avuto un video musicale, e l’etichetta o qualcuno voleva davvero che questa canzone fosse un singolo. Dicevano, quindi, ‘devi farci un video musicale’. E non so è stato a causa dei soldi o mancanza di tempo, ma hanno fatto il minimo indispensabile. Ma nonostante questo, è un video bellissimo ed è stato davvero influente perché era creativo. A volte penso che i limiti facciano emergere alcune delle nostre idee più creative. Questo è un video girato dai Pixies. Era un video di 35 secondi della band che saltava da una roccia su una spiaggia, e per farlo durare per l’intera canzone che era circa 3 minuti lo hanno rallentato per coprire l’intero minutaggio così da avere Velouria come singolo. E così, dopo molti anni, i Weezer ci han fatto una cover che è finita nel CD compilation che ho ricevuto in seconda media”. 

“Questi erano i Hellogoodbye con Shimmy Shimmy Quarter Turn. Adoro questo video. Così tanto. Questa band è così importante. Come mai? Perché erano stati firmati da Drive-Thru Records, e nei primi anni 2000 volevi o stare con la Drive-Thru Records, o con Vagrant o Fueled By Ramen. Era come se dovessi essere su una di quelle etichette. Ma i Hellogoodbye erano davvero diversi per essere con la Drive-Thru Records. Erano molto più pop e usavano strumentazioni diverse ed erano anche un po’ più bizzarri per quel periodo. Nel video musicale sono bagnini e, non so se hai visto gli Hellogoodbye, ma non ci sono quattro persone meno adatte a fare i bagnini in tutto il mondo. E mi sento a mio agio nel dirlo perché abbiamo suonato show con i Hellogoodbye. Conosciamo questi ragazzi. In realtà abbiamo suonato alle Hawaii con loro, il che è stato davvero fantastico. Il nostro primo spettacolo alle Hawaii in assoluto è stato con i Hellogoodbye, e Taylor è salito sul palco e ha suonato l’ukulele con loro, che è stato ciò che ha finito per ispirare gli interlude del nostro disco omonimo che sono principalmente ukulele e la mia voce. I Hellogoodbye sono stati molto influenti per i Paramore nei nostri ultimi anni, ma dove tutto è iniziato per me con questa band è stato con Shimmy Shimmy Quarter Turn perché quando andai al Honda Civic con la mia amica Hannah lei aveva delle band da mostrarmi. E lei ha detto ‘non ci crederai ma hanno campionato come suono un suono da AOL Instant Messenger e non ci crederai’. Sembrava così folle. Non avevo davvero sentito una band come gli Hellogoodbye prima dell’uscita di questa canzone. Quindi volevo davvero includerli perché il video è divertente da morire”. 

“Rimettiamo i Wet Leg in shuffle. Amo questa canzone, ma c’è qualche canzone di questo album che non amo? La risposta è no. Questa è Supermarket”. 

“Ciao Hayley. Mi chiamo Kelvin e ho 26 anni, e sono di Haddington, Scozia. Sono un grandissimo fan e non posso aspettare di vedere cosa avete in serbo per la band quest’anno. Non sono una persona che tipicamente si descriverebbe come emo, sono arrivato molto tardi per quanto riguarda ascoltare questo genere di musica. Ho iniziato ad ascoltare i Paramore nel 2014 dopo averli visti in TV al Reading and Leeds Festival. Sono stato subito catturato e dal quel momento che ho trovato un’affinità con questa scena musicale che non ho mai vissuto appieno. Ciononostante, vorrei adottare questo stile di vita e spero che voi ragazzi, che l’avete vissuto dagli inizi, mi accogliate in questo club. Ho due consigli per te. Il primo è la band White Lung, spero che tu non ne abbia mai sentito parlare così posso prendermi parte del merito, anche se penso che tu l’abbia sentita. La seconda è una band chiamata Many Rooms. Hanno una canzone fantastica chiamata I’ve Saved My Soul.”

“È tempo di AOB (Any Other Business), e Kelvin dalla Scozia ha mandato un messaggio vocale. Kelvin, hai appena fatto a pezzi il mio cuore. Sono così onorata che tu abbia visto la nostra performance al Reading and Leeds ed è questo che ti ha reso un fan. È così bello perché è uno degli spettacoli più memorabili per me di tutti i tempi. Come un punto di svolta nella carriera della nostra band. E solo perché tu lo sappia, non sei mai troppo in ritardo per far parte di questa festa. Sono così felice che tu abbia trovato delle band che ami. Quindi ecco l’accordo. Ho sentito parlare dei White Lung, ma non sono molto familiare con loro, quindi sono così entusiasta che tu li abbia rimessi sul mio radar in modo che tu possa prendertene il merito. Suoniamo subito una delle loro canzoni. Questa è Face Down dei White Lung”. 

“L’ultima canzone di questo episodio è dall’album All Killer No Filler. E allora, non avresti potuto convincermi che questa canzone sarebbe stata una delle canzoni più suonate alle serate emo in tutto il mondo. Ma non commettiamo errori, i Sum 41 fanno parte di questa scena. Non importa quanta influenza metal o punk si siano in qualche modo infiltrati, sono comunque nella scena emo. Dovevo finire con questa canzone perché il video è incredibile. Lo mettevano ogni ora su MTV quando ero giovane. È Fat Lip dei Sum 41″.